Categoria: 

BMW HERO SUDTIROL DOLOMITES 2018 - SELVA VALGARDENA (BZ)

Sottotitolo: 
Sabato 16 giugno si corre la 9ª edizione....

23/5/2018
Tags: 
BMW HERO Südtirol Dolomites
selva val gardena
dolomiti
mtb

Per molti la gara di mountain bike più dura al mondo, per tanti un appuntamento con il destino....

BMW HERO Südtirol Dolomites, dagli addetti al settore ritenuta la gara di mountain bike più dura al mondo: una competizione capace di incrementare, anno dopo anno, il numero dei biker che decidono di sfidarsi sulle ripide salite del Gruppo del Sella tanto che per l’edizione 2018 sono attesi al via 4.018 partecipanti. 
Un evento capace di mobilitare un così alto numero di persone, al quale si uniscono 

accompagnatori, fornitori e volontari, implica alcune riflessioni sull’impatto turistico e ambientale per il territorio delle Dolomiti, tanto più che la gara si inserisce all’interno di BMW HERO Bike Festival, un intenso weekend dedicato al mondo mountain bike in programma dal 14 al 17 giugno 2018. 

«Avere un evento come la HERO è una cosa davvero eccezionale – sottolinea Günther Prinoth, gestore dell’Hotel Piccolo a Selva Val Gardena – grazie alla gara, infatti, un’attività specializzata sulle mountain bike come la nostra ha la possibilità di aprire la stagione con due settimane di anticipo e con un alto numero di presenze già a partire da metà giugno, ma il grande valore di HERO è che nel periodo successivo alla gara riscontriamo una buona affluenza di appassionati».

 

UN EVENTO ‘GREEN ALTO ADIGE’

Il secondo aspetto è invece quello legato alla sostenibilità ambientale con alcuni fattori che rendono minimo l‘impatto dell‘evento sul territorio naturale, tanto che per lo svolgimento della BMW HERO Südtirol Dolomites vengono utilizzati sentieri e percorsi esistenti senza il bisogno di altri interventi sul paesaggio. Inoltre, una volta terminata la competizione, viene attivata un’opera di ripristino degli eventuali danni ai tracciati e di raccolta dei rifiuti lungo il tragitto di gara. Proprio a seguito di queste e di altre accortezze, la gara è certificata “green Alto Adige”, una classificazione ottenuta attraverso il rispetto dell’ambiente in tutti i processi di organizzazione, nel diffuso utilizzo di materiali ecologici e biodegradabili e di un impegno in favore del risparmio energetico. Bisogna inoltre sottolineare come l’evento non provochi traffico automobilistico e produca una quantità di rifiuti inferiore rispetto a una settimana di alta stagione estiva. Tutti elementi che fanno della gara un evento a basso impatto ambientale.

Aggiungi un commento