Categoria: 

Tutti in bici intorno al Lago di Garda.. La Lake Garda Tour presa d’assalto

Maurizio Torri
28/2/2009

Si intensificano le adesioni, anche straniere, alla seconda edizione della gara. Il giro del lago piace, interessate tre regioni e tre province. Domenica 15 marzo Bardolino presa d’assalto dai “granfondisti”

La stagione invernale ha ormai imboccato la parabola discendente, e gli appassionati delle due ruote cominciano a scalpitare. La stagione delle granfondo, gare sempre più prese di mira dai cicloamatori, sta per prendere il via, pronta a proporre per il secondo anno consecutivo uno degli appuntamenti che, seppur ancora giovane, rappresenta già un “must” per il popolo delle due ruote.

Si tratta della Lake Garda Tour, quella che lo scorso anno si presentò al pubblico come Garda Lake Tour (leggermente ritoccato, dunque, il nome della gara), subito con 1700 concorrenti ai nastri di partenza.

Numeri che la dicono lunga sul fascino della manifestazione organizzata dal GS Bardolino di “patron” Dante Armanini, vera e propria anima dello sport bardolinese e sempre supportato dal suo “braccio destro” Francesco Marchiori, che con la sua attiva partecipazione riassume la stretta collaborazione del Comune di Bardolino, del quale Marchiori è assessore allo sport.

Domenica 15 marzo la granfondo scriverà il secondo capitolo della propria storia, con Armanini e Marchiori confermati in cabina di regia. Un binomio in grado di offrire le necessarie garanzie organizzative, alle quali si aggiungono quelle fornite da un percorso che rappresenta la palestra d’allenamento abituale dei cicloamatori, che trovano proprio sulle sponde del Lago di Garda il terreno ed il clima ideali per le loro uscite, pressoché per tutto il corso dell’anno.

La Lake Garda Tour coinvolge ben tre diverse province (Verona, Brescia e Trento), per un totale di 28 comuni attraversati dalla corsa, dato che comporta una certa complessità organizzativa, brillantemente superata. Per non intralciare i numerosi turisti che a metà mese di marzo cominciano ad affollare il Lago di Garda per i primi pic-nic e le prime passeggiate lungo lago, la Lake Garda Tour partirà di buon mattino (alle 9.00), con la possibilità per i concorrenti di scegliere – così come nel 2008 – tra un percorso lungo di 155 km ed un medio di 90 km, il primo con partenza ed arrivo da Bardolino (dal lungolago Cornicello), il secondo con “start” da Toscolano Maderno (Brescia), località che i cicloamatori raggiungeranno grazie ad un apposito traghetto che li porterà da Bardolino fino alla zona di partenza.

La sicurezza in gara, inoltre, sarà garantita anche dai faretti forniti ad ogni concorrente, necessari per affrontare più agevolmente le gallerie inserite nel percorso, comunque illuminate per l’occasione e chiuse al traffico.

Notevole, quest’anno, è anche l’interesse da parte degli stranieri, con i tedeschi in prima linea, loro che hanno trovato proprio nel Lago di Garda una sorta di seconda casa. La passione per la bicicletta, particolarmente diffusa anche in Germania, ha contribuito a creare un’imponente “onda migratoria”, nonché a garantire alla corsa un meritato tocco d’internazionalità.

Le iscrizioni, intanto, procedono a ritmo incalzante, ed anche alcuni “big” hanno già formalizzato la propria partecipazione. Figurano già nella lista iscritti, infatti, specialisti delle granfondo del calibro del vicentino Roberto Cunico della Avesani Bike, compagno di squadra di Adriano Lorenzi, vincitore nel 2008, iscritto anche quest’anno ma che potrebbe disertare la gara per problemi personali, quindi il trentino Jarno Varesco (L’Arcobaleno Carraro Team), altro professionista della fatica già iscritto alla gara.

Al femminile, invece, per ora c’è il nome della veronese Cristina Boldrini, seconda un anno fa dietro alla sola Martina Arsié, mentre tornando alla starting list maschile, c’è da sottolineare anche la presenza dei primi tre classificati nella medio fondo del 2008, ovvero i due portacolori della Avesani Bike Paolo Barosi e Paolo Strullato (rispettivamente primo e secondo un anno fa) ed il veronese Marco Zanoni (terzo).

In attesa di altri grandi nomi che, come di consueto, arriveranno solamente nelle ultime ore.

Info: www.lakegardatour.it

Aggiungi un commento