Categoria: 

FIS TOUR DE SKI 2016 - VAL DI FIEMME (TN)

Sottotitolo: 
10 giorni separano gli atleti dal gran finale della decima edizione...

Redazione
30/12/2015
Tags: 
Fis tour de ski
val di fiemme
sci
trentino
world cup fis

Atleti norvegesi favoriti assoluti della competizione. Azzurri capitanati da Federico Pellegrino presenti con 14 elementi...

“A chi sa attendere, il tempo apre ogni porta” recita un proverbio cinese. Ed i campioni del 10° Tour de Ski la troveranno spalancata. L’attesa è spasmodica, due giorni soltanto allo start della decima edizione, dieci al gran finale in Val di Fiemme che avrà come proprio zenit la ‘temibile’ Final Climb dell’Alpe Cermis.

 

I campioni dello sci di fondo non vedono l’ora di partecipare, non solo per ottenere un cospicuo bottino di punti necessari a rimpinguare la propria classifica di Coppa del Mondo, bensì gareggiare e competere fianco a fianco per il fascino innato ed il glorioso finale insito nella competizione stessa, una delle proposte più suggestive del calendario fondistico internazionale.
Norvegesi favoriti indiscussi in vista del prossimo appuntamento, Therese Johaug è in forma smagliante ed è alla ricerca del bis dopo il trionfo 2014, mentre Martin Johnsrud Sundby proverà ad ottenere la terza vittoria consecutiva nella competizione. La prima dovrà guardarsi dalle connazionali Heidi Weng e Ingvild Flugstad Østberg, attualmente seconda in Coppa del Mondo dietro alla leader Johaug. Ulteriori insidie proverranno dalla svedese Charlotte Kalla, che nel 2008 si guadagnò la palma di vincitrice più giovane nella storia della ‘sfida a tappe’ ideata da Vegard Ulvang e Jürg Capol, e dalla plurivittoriosa Justyna Kowalczyk, la ‘regina’ del Tour de Ski, con ben quattro trionfi all’attivo.

 

Fra gli uomini Martin Johnsrud Sundby tenterà di agguantare il primato di vittorie dello svizzero Dario Cologna, il più giovane vincitore della manifestazione, anch’egli grazie al successo targato 2008.
Il norvegese sovrano di Coppa dovrà ‘limitare i danni’ nelle prove sprint e guardarsi dal connazionale Petter Northug, giunto secondo nella passata stagione, proprio alle spalle di Sundby. Nel lotto dei favoriti si aggiungeranno gli altri sudditi di re Harald V, Niklas Dyrhaug e Finn Hågen Krogh, oltre al russo Alexander Legkov, vero e proprio outsider nell’esclusivo gruppo rosso-blu crociato.

 

In questo scenario interamente ‘nordico’, tenterà di inserirsi la squadra italiana, che presenterà ai nastri di partenza un team femminile composto da Ilaria Debertolis, Virginia De Martin Topranin, Gaia Vuerich, Debora Agreiter, Lucia Scardoni, Greta Laurent ed uno maschile che vedrà tra le proprie fila Federico Pellegrino, Dietmar Nöckler, Francesco De Fabiani, Roland Clara, Maicol Rastelli, Mattia Pellegrin, Simone Urbani e Giandomenico Salvadori. Per l’‘armata azzurra’ non sarà facile, ma spinti dai successi di Federico Pellegrino nelle prove sprint della Cross Country World Cup, e dalla vittoria di Roland Clara nell’ultima tappa del Tour de Ski della scorsa stagione, faranno di tutto per farsi valere sfruttando le proprie motivazioni in un’annata priva di ulteriori ‘grandi competizioni’ come Olimpiadi o Campionati del Mondo.

Aggiungi un commento