Categoria: 

KIA FJÄLLMARATON 2018 - SVEZIA

Sottotitolo: 
emmie Collinge da record nel Peak Performance Vertical Kilometre

10/8/2018
Tags: 
KIA FJÄLLMARATON 2018
svezia
emmie collinge
corsa in montagna

Si conclude una settimana di super corsa in montagna in Svezia. Una settimana di livello mondiale...

Il primo giorno, pronti  via con il Salomon 27km, vinto dello campionessa juniores ski di fondo Moa Lundgren e Patrik Wikstrom, tutte due Team Salomon. Il record fatto da Petter Engdahl nel anno 2017 di 2h00’41 e rimasto, quindi per 2019 il obbiettivo e sempre di battere il barriere di 2 ore e vincere 1000 euro.

 

Martedi spazio allo spettacolare ed intenso Peak Performance Vertical Kilometre. E stato il momento giusto per Hayden Hawks (dopo il suo terzo posto nella Salomon 27km) che ha vinto la Peak Performance Vertical K con un tempo di 42’15. Nella seconda parte, più corribile su rocce, il forte ambassador della scuderia Hoka One One  ha messo in fila Petter Engdahl (arrivato solo il giorno prima con la stanchezza residua della Skyrunning World Series in Spagna.). La vera protagonista della VK femminile e stato Emmie Collinge (Atletica Alta Valtellina), che ancora una volta ha dato prova della propria classe cristallina vincendo con un distacco di 8’ sulla seconda e battuto la record del 2016 di quasi 3 minuti. Per l’inglesina che abita a Postalesio finish time di 46’24”. Il record maschile resta quello fatto siglare dal veneto Luca Cagnati nel 2015 (41'362). Gara strana e a dir poco suggestiva il Peak Performance Vertical Kilometre.  Il percorso ha passaggi altamente tecnici e offre  uno spettacolo unico per il pubblico. Più di 400 persone sono andate in cima per vedere la gara. E applaudire l’ennesima super performance di Emmie Collinge. Una Collinge che ora sogna le gare iridate 2018.

 

 

Giovedi show time con la bellissima Swix Sprint che, nel centro di Åre, celebra al meglio la forza degli atleti con un evento simile ai quelli sprint sci di fondo, ma con sfide di vero mountain running.

 

Sabato gran finale con la  prova principe: la Kia Fjällmaraton. Nella gara regina della settimana di Kia Fjallmaraton, la svedese di ski alp Fanny Borgstrom (Team Salomon) e il norvegese orienteering Jo Forseth Indgaard hanno letteralmente distrutto le avversari. Sul 43 km e circa 2100 m di dislivello positivi, un percorso sempre su e ju sul sentieri stretti e tecnici ma con diversi scenari di montagne e laghi. Fanny Borgstrom ha stravinto la gara femminile con 19 minuti di vantaggio sul Jennifer Asp (Vivo Barefoot). I migliore inseguitore al maschile l'atleta del Team Scott, Johan Lantz och Elov Olsson.

Aggiungi un commento