.

Categoria: 

MOUNTAIN RUNNING WORLD CUP 2020

Sottotitolo: 
Nasego e Chiavenna-Lagunc conle grandi della corsa in montagna....

9/1/2020
Tags: 
Mountain Running World Cup
trofeo nasego
kilometro verticale chiavenna
val sabbia
brescia
chiavenna
valchiavenna
corsa in montagna

L’italia e la Spagna la fanno da padrone con un doppio appuntamento e tre gare totali, alla Nasego infatti saranno sia il Vertical del Sabato che lo storico Trofeo  della domenica a portare punti per la classifica di coppa....

La volontà d’acciaio e la passione del Trofeo Nasego, la qualità e d il prestigio del Kilometro Verticale dei record: la prossima edizione della Coppa del Mondo di Corsa in Montagna passerà da Casto e da Chiavenna e da questa mattina il team di ABCF Comero e quello capitato da Nicola del Corto possono brindare all’inizio di una nuova grande avventura !!!

L’industrioso centro a cavallo tra Valtrompia e Valsabbia ed il km verticale dei record, nella prossima coppa del mondo ci saranno anche Casto e Chiavenna, tappe di un programma davvero affascinante che da Maggio ad Ottobre porterà lo spettacolo del mountain running attraverso 12 magnifiche gare comprendenti tutte le specialità tecniche e dislocate in 6 nazioni differenti.

 

 

 

 

L’italia e la Spagna la fanno da padrone con un doppio appuntamento e tre gare totali, alla Nasego infatti saranno sia il Vertical del Sabato che lo storico Trofeo  della domenica a portare punti per la classifica di coppa.

Per Chiavenna l’onore e l’onere della finalissima, in un contesto che si preannuncia già da favola se pensiamo che ad inizio ottobre convergeranno sulla Chiavenna-Lagunc i migliori del mondo per la finale di world cup, i campionati italiani assoluti di km verticale e dulcis in fundo verrà rinnovato il simultaneo appuntamento con l’evento enogastronomici del “Dì de la Brisaola”, una formidabile occasione per mostrare davvero al mondo l’eccellenza della cittadina Chiavennasca.

La World Cup viene da una delle migliori edizioni di sempre  con un calendario e delle sfide di alto livello che hanno davvero elettrizzato l’ambiente e ridato vita ad un prodotto davvero bello e pieno di spunti di interesse, sportivo ma anche culturale e turistico.

Lo scozzese Andrew Douglas e l’irlandese Sarah McCormack difendono il prestigioso trofeo di cristallo che simboleggia la vittoria in una competizione che premia la duttilità, la continuità di rendimento su tutta la stagione e la capacità di rigenerarsi ed essere all’altezza su svariati tipi di terreno montano.

Qui la news ufficiale WMRA con tutte le info sulla world cup 2020: http://www.wmra.ch/news/latest-news-from-the-wmra/779-wmra-world-cup-202...

Aggiungi un commento