.

Categoria: 

EPIC SKI TOUR 2020

Sottotitolo: 
Doppietta De Silvestro al Monte Bondone.....

7/3/2020
Tags: 
epic ski tour
scialpinismo
skialp
MONTE BONDONE

Il vento rallenta Boscacci nella pursuit, Magnini lo fulmina.....

Doppietta di Alba De Silvestro al Monte Bondone. La forte atleta veneta che vive ad Albosaggia ha così dominato, con un bis di successi, le gare conclusive dell’Epic Ski Tour 2020. Il suo compagno e futuro marito Michel Boscacci ha vinto la prova in notturna di venerdì, piazzandosi terzo nella pursuit di sabato. Due argenti anche per la talentuosa Giulia Murada.

 

 

 

Giù dal podio il campione del mondo Robert Antonioli. In u fine settimana caratterizzato dallo stop agli eventi sportivi, l’unico a essere andato in scena è stato l’Epic che dopo la tappa svizzera e valdostana ha richiamato sulle nevi trentine del Monte Bondone alcuni dei migliori scialpinisti italiani. A conquistare l’ultima tappa grazie alla sommatoria dei tempi sono stati gli atleti dell’Esercito Davide Magnini e Alba De Silvestro. Dopo la prova i notturna di venerdì, come da regolamento,  la partenza dell’ultima gara è stata ad inseguimento: una pursuit suddivisa tra le cime del Bondone e le piste del Centro Fondo Viote, con i vantaggi di partenza stabiliti sulla base dei risultati ottenuti durante la notturna. Il percorso prevedeva partenza e arrivo al Centro Fondo Viote, con un dislivello totale di 1535 metri distribuito su una lunghezza di 18,3 km. Nella gara maschile, nella somma delle due giornate, ad imporsi è stato il trentino Davide Magnini imitato al femminile dalla dominatrice della Night Race, Alba De Silvestro, entrambi portacolori del CS Esercito.

 

 

 

Partenza ritardata di 15’ per forti raffiche di vento soprattutto in quota, vento colpevole anche di aver cancellato le tracce e spazzato la neve fresca portando così alla luce ampie chiazze di ghiaccio. Michele Boscacci è partito nella pursuit forte di un vantaggio di 7” su Alex Oberbacher, 33” su Hermann e 34” su Magnini. Il vantaggio di Boscacci è andato man mano esaurendosi sul primo canalone, costretto ad ‘inventarsi’ le tracce coperte dal vento. Già in vetta al Palon aveva Magnini alle calcagna e il trentino al primo passaggio a Viote era già davanti.

 

I due poi hanno duellato a lungo, ma Magnini è stato più lesto. Boscacci ha subìto anche l’attacco dell’austriaco Herrmann e così ha chiuso al terzo posto nella combinata delle due giornate. Appena giù dal podio Robert Antonioli, Alex Oberbacher e William Boffelli. Tra le donne si ripete il podio di venerdì sera, con Alba De Silvestro che conquista la vittoria, seguita da Giulia Murada e Corinna Ghirardi. Giù dal podio l’altra valtellinese Giulia Compagnoni, vincitrice delle precedenti tappe. 

Aggiungi un commento