.Scarpa

Categoria: 

GIOCHI OLIMPICI LOSANNA 2020

Sottotitolo: 
Rocco Baldini nella storia dello skialp. Italia Show nella sprint...

13/1/2020
Tags: 
gara sprint
losanna 2020
scailpinismo
skialp
sprint race

Il giovane allievo di Ivan Murada ha vinto la medaglia d’oro nella sprint delle olimpiadi giovanili di Losanna. Argento per Tomasoni & Berra. bene anche Sanelli...

A Villars sur Ollon sono state assegnate le medaglie per la Sprint Race. Maria Costa Diez e Rocco Baldini hanno vinto l’oro di Lausanne 2020.A Col de Bretaye, nel demanio sciistico di Villars sur Ollon, è andata in scena la Sprint Race, seconda prova per lo scialpinismo inserita nel programma olimpico di Lausanne 2020.La gara, supervisionata dai giudici e dai delegati della ISMF, ha avuto degli ospiti d’eccezione, primo su tutti il presidente del Cio, Thomas Bach. Gli invitati hanno assistito a tutte le fasi di qualifica sino alle due finali che hanno sancito i due nuovi campioni olimpici giovanili.Il campo di gara questa mattina si è presentato nel migliore dei modi sicuramente all’altezza di un contesto così importante come i Giochi Olimpici Giovanili.Per quanto riguarda la gara femminile, dopo le fasi di qualifica e le semifinali si sono schierate sulla linea di partenza Silvia Berra, Maria Costa Diez, Margot Ravinel, Quzhen Suolang, Erika Sanelli e Caroline Ulrich.Subito dopo il via è stata la fortissima atleta Maria Costa Diez della Spagna a imporre il ritmo di gara, appena dietro di lei cercavano di tenere il passo le due italianeSilvia Berra e Erika Sanelli.

 

Nel tratto a piedi la Diez ha cercato di mantenere la prima posizione aumentando ancora il ritmo.Nel successivo cambio d’assetto le posizioni non sono cambiate e nell’ultimo tratto da affrontare con le pelli di foca l’atleta del team Spagnolo ha iniziato a sentire la medaglia d’oro al collo. Nella velocissima discesa il pubblico ha tenuto il fiato sospeso sino a esplodere in un applauso senza fine per la vittoria di Maria Costa Diez con il tempo di 3’22’’.La medaglia d’argento è andata a Silvia Berra mentre la medaglia di bronzo è stata conquistata dalla francese Margot Ravinel.In campo maschile la gara, un mix di tecnicità e adrenalina, ha entusiasmato le centinaia di persone che erano salite lungo il percorso per vedere a pochi metri questi giovani campioni dare spettacolo tra cambi pelli velocissimi, cambi di ritmo impressionanti e discese al cardiopalma.In finale si sono presentati al via Nikita Philippov, Marc Radua Ivern, Julian Tritscher, Ot Ferrer Martinez, Luca Tomasoni, e Rocco Baldini.Aperto il cancellato i giovani atleti sono schizzati verso il primo tratto con le inversioni, davanti c’erano i due azzurri Tomasoni, e Baldini a scandire il ritmo, nel tratto a piedi hanno provato ad accelerare ulteriormente la cadenza dei passi, alle loro spalle lo spagnolo Ot Martinez Ferrer provava a stare attaccato ai battistrada.

 

 

Prima della discesa finale gli italiani erano ancora in testa, nell’ultimo cambio pelli nessuno commette errori e si buttano a capofitto verso le conquista di due medaglia che valgono un sogno.Dopo l’ultima curva, Rocco Baldini si presenta nel rettifilo finale con le mani alzate verso il cielo si mette al collo la medaglia d’oro con il tempo di 2’30”.Dietro di lui, medaglia d’argento, Luca Tomasoni, il podio è completato dalla medaglia di bronzo di Ot Martinez Ferrer.Domani si correrà la prova Relay, la staffetta che vedrà alternarsi due ragazzi e due ragazze assegnerà le ultime medaglie per lo scialpinismo di Lausanne 2020. Maurizio Torri

Aggiungi un commento