Categoria: 

INTERNATIONAL SKYRACE VALMALENCO – VALPOSCHIAVO

Maurizio Torri
1/4/2010

DOPO IL DILUVIO 2009, IL C.O. ITALOSVIZZERO HA GIA' PRENOTATO UNA SPLENDIDA GIORNATA DI SOLE!!!

Per Domenica 13 Giugno il calendario agonistico primaverile propone la 9ª edizione della superclassica che ripercorre le orme dei contrabbandieri. Ormai conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, sia per l’organizzazione impeccabile, sia per la bellezza del suo tracciato, la kermesse di fine primavera si conferma tappa obbligata per campioni, amatori e neofiti della specialità!!

Come per le precedenti edizioni, le iscrizioni saranno aperte il 4 Maggio e chiuderanno il 4 Giugno con tetto massimo di 500 concorrenti: «Siamo fiduciosi di toccare i numeri di presenze fatte registrare gli anni precedenti – ha esordito con orgoglio il presidente del Comitato Organizzatore Dario Marchesi -. Il trend degli ultimi anni ha infatti dimostrato che la nostra è una gara che piace. Le intemperie del 2009 hanno messo a dura prova la macchina organizzativa, ma ne siamo usciti alla grande permettendo agli atleti di correre con il minimo disagio possibile. Per il prossimo 13 Giugno? No problem, abbiamo prenotato una splendida giornata di sole».

E mentre si lavora per un’edizione 2010 da favola, il comitato italo svizzero già strizza l’occhio al 10° anniversario: «Per quest’anno, volutamente, non si è chiesto l’inserimento della gara in alcun circuito. Abbiamo ancora una volta lasciato spazio agli altri, per poi riservarci un palcoscenico di prestigio per la nostra 10ª candelina. Per l’importante traguardo che ci accingiamo a tagliare, vorremmo che la Valmalenco – Valposchiavo fosse prova unica di campionato europeo».

Per il prossimo 13 Giugno il parterre si preannuncia già ricco di nomi illustri, viste le pre conferme date da numerosi campioni che utilizzano questa gara per testare gambe e condizione. Tra le novità 2010 vi è il nuovo main sponsor Rätia Energie che è andato ad aggiungersi a Raiffeisen e Graubünden Sport. «Siamo lieti di questa new entry, come siamo lieti che la gara abbia vinto un premio indetto da Swiss Olympic (comitato olimpico svizzero) per l'attenzione all'aspetto ecologico (in particolare il trasporto degli atleti con i mezzi pubblici e la raccolta immediata dei rifiuti lungo il percorso così come le sanzioni per chi butta roba fuori dagli spazi previsti). Un attestato di stima che conferma come in questi anni si sia lavorato bene».

Per quanto riguarda l’aspetto prettamente sportivo, nessuna modifica la tracciato: «Il percorso non si tocca – ha chiosato il Direttore Gara Gianmario Nana -. La Valmalenco – Valposchiavo è ormai divenuta una gara contro gli altri, ma anche contro se stessi. Ogni anno, diversi atleti la usano come test attendibile per confrontarsi con gli avversari e, soprattutto contro il cronometro. Lo start è quindi fissato a Lanzada e la finish line in Plaza da Cumun a Poschiavo con GPM al Passo di Campagneda. I record da battere, invece, sono il 2h32’03” di Marco De Gasperi e 3h10’18” di Angela Mudge».

Per maggiori informazioni, come al solito, si può visitare il sito della gara www.international-skyrace.org

Aggiungi un commento