Categoria: 

LA SKYRACE AOSTA – BECCA DI NONA PRESENTATA DAI PROTAGONISTI

Maurizio Torri
26/8/2009

Mancano ormai meno di due settimane all’edizione 2009 dell’Aosta – Becca di Nona, gara internazionale di skyrunning in programma domenica 6 settembre con partenza da Piazza Chanoux di Aosta.

La manifestazione, articolata come di consueto in due prove competitive distinte (l’8^ Aosta – Charvensod – Becca di Nona – Plan Félinaz e la 5^ Aosta – Charvensod – Becca di Nona), riproporrà per il terzo anno la camminata non competitiva intitolata alla memoria di Martine Chuc, promettente atleta valdostana prematuramente scomparsa nel luglio 2006. Un’iniziativa, quella del 3° Trofeo Martine Chuc, che vuole essere un’occasione di socializzazione e di scoperta del territorio fruibile da coloro che non intendono confrontarsi a livello agonistico.

A capo dello staff organizzativo dell’evento, ecco l’istrionico Stefano Mottini, uno che di Aosta – Becca di Nona se ne intende: “E’ da diversi anni che mi sento fortemente coinvolto nell’organizzazione di questa manifestazione, una delle skyraces più affascinanti ma allo stesso tempo dure dell’intero panorama europeo della specialità. Per quanto riguarda le novità tecniche apportate rispetto al 2008, quella più significativa riguarda l’innalzamento di 5’ del cancello orario di salita all’Alpe Ponteille (passato da 1h 45’ a 1h 50’); è consentito l’uso dei bastoncini e del marsupio, essendo inoltre ammessi rifornimenti esterni alle zone espressamente predisposte dall’organizzazione”.

Una prova, la comunemente chiamata Aosta – Becca di Nona, che ha fatto ormai breccia nel cuore dei numerosi appassionati dello skyrunning, ovvero la corsa in alta quota, considerato che presso l’ufficio di raccolta delle iscrizioni sono già pervenute nei giorni scorsi svariate adesioni eccellenti, come quelle di Gloriana Pellissier (vincitrice nel 2002, 2004, 2006, 2007 e 2008) e Dennis Brunod (vincitore nel 2005, 2006, 2007 e 2008), giusto per citarne alcune.

“Una gara alla quale ho sempre tenuto molto, vuoi perché corro in casa vuoi perché le caratteristiche del percorso mi si addicono particolarmente – queste le parole della Pellissier -. Spero di non deludere le attese, visto che questa skyrace riveste un fascino di gran lunga superiore alle molte altre in calendario”.

“Il mio obiettivo è quello di riuscire a centrare il pokerissimo, inutile nasconderlo – commenta Brunod -. Sto bene, arrivo da una serie di belle soddisfazioni e quindi è lecito puntare in alto, nonostante questa prova sia una delle più dure dell’intero panorama internazionale in virtù della lunga salita (16 km per 2562 metri di dislivello) e dell’altrettanto interminabile discesa”.

Le iscrizioni avranno quale termine ultimo le ore 20,00 di venerdì 4 settembre. Ogni concorrente dovrà inviare il modulo d’iscrizione e la visita medica in corso di validità via fax al numero 0166.949393.

Aggiungi un commento