Categoria: 

LEFFE HA FESTEGGIATO I CAMPIONI DELLO SKYRUNNING

Maurizio Torri
15/11/2009

Ha riscosso notevole interesse, venerdì sera, la serata con i campioni dello skyrunning organizzata al Cineteatro di Leffe e proposta dalla locale sottosezione del CAI.

A fare gli onori di casa ci ha pensato il presidente Walter Bertocchi salito sul palco con il numero uno del Club Alpino Italiano di Bergamo, Paolo Valoti.

Giusto il tempo di archiviare i saluti di rito e la serata è entrata nel vivo con le dichiarazioni del segretario federale Dario Busi: «Lo skyrunning è uno sport relativamente giovane, ma che negli ultimi anni è cresciuto sensibilmente – ha esordito -. Ecco perché si è pensato di fare un passo importante e creare una selezione nazionale che rappresentasse l’Italia nelle manifestazioni più importanti. Il dubbio su chi potesse guidare questo gruppo non è nemmeno stato posto. Mario Poletti ci è subito parsa la persona giusta al posto giusto. Oltre ad essere stato un grande campione in tempi recentissimi, Mario ha un’ottima conoscenza degli atleti e la sua prima uscita ufficiale ha testimoniato la bontà della nostra decisione».

Fotografando quello che è il movimento: «In Italia questa stagione si sono organizzate oltre 70 gare federali che hanno mosso un numero complessivo di 12.000 atleti – di questi 1700 erano donne -. Le società affiliate sono 37 gestiscono un parco di 1400 atleti».

A dimostrazione di quanto i bergamaschi apprezzino il loro indimenticabile campione, un lungo applauso ha salutato la salita sul palco del neo CT azzurro Mario Poletti: «Quando il CAI Leffe mi ha proposto questa serata per parlare di un modo diverso di andare in montagna, ho subito accettato di buon grado per fare conoscere anche a chi abitualmente non segue le gare di skyrunning un gruppo di ragazzi che mi ha regalato grosse soddisfazioni e che ne potrà ancora regalare moltissime in futuro. Quest’estate, ai campionati europei di Canazei non mi sarei mai aspettato di vincere l’oro a squadre alla prima uscita ufficiale; eppure ce l’abbiamo fatta facendo del gruppo la nostra forza».

Per il futuro, l’obiettivo è crescere ancora: «Sicuro – ha proseguito Poletti -. Vorrei trovare un pool di sponsor per riuscire a darci un piccolo sostegno per le trasferte. Questi sono quasi tutti ragazzi che lavoro, eccezion fatta per alcuni professioni, e vi osso assicurare che seguire un circuito di Coppa del Mondo costa soldi e fatica».

Se per motiv lavorativi erano assenti i vari Dennis Brunod, Manfred Reichegger, Antonella Confortola e Jennifer Senik, tutti gli altri azzurri sono stati accolti e salutati con affetto. Veri protagonisti della serata sono stati infatti i campioni europei 2009 Nicola Golinelli, Paolo Larger, Giulia Miori, Rossana Moré, Gil Pintarelli, Stefano Butti, Giovanni Tacchini e Fulvio Dapit.

Guarda le immagini della Serata

Aggiungi un commento