.

Categoria: 

SKYRACE DELLA ROSETTA

Maurizio Torri
14/9/2009

La premiata ditta Marco De Gasperi – Riccardo Sterni stravince e polverizza il precedente record della gara – il loro 1h53’12” è davvero lontano anni luce dal 2h00’29” siglato nel 2007 da Paolo Gotti e Michele Semperboni -.

In area download sono on line le classifiche della gara. In Photogallery più di 50 splendide foto di Roberto Moiola!!!

Pronti via e già sulle prime erte che portano in località Ciani, si è capito che a prima piazza di giornata era in cassaforte; De Gasperi e Sterni hanno preso il largo. Alle loro spalle l’inedito duo Nicola Golinelli – Gil Pintarelli precedeva le squadre composte da Carlo Ratti –Enrico Ardesi e Giovanni Tacchini – Stefano Butti. Anche al femminile Brizio e Moré hanno innestato il turbo per poi gestire il vantaggio acquisito, ma le due skyrunner della Bassa hanno prenotato la seconda piazza tenendo a debita distanza le dirette avversarie.

Sia al giro di boa di Stavello che nel lungo traversone a ritroso verso la Baita del Ven le posizioni di vertice non sono cambiate. Ultimo banco di prova prima della lunga discesa era la salita verso la Cima Rosetta (tetto della gara con i suoi 2142m). Qui mentre i fuggitivi sembravano volare, Golinelli e Pintarelli hanno provato a distanziare chi li seguiva. Come al solito, a fare differenza sono però stati gli oltre mille metri di dislivello negativo che distanziano la Croce dall’abitato di Mellarolo. Passati Ratti e Ardesi, Giovanni Tacchini ha messo nel mirino gli altri due azzurri di skyrunning. Superata località la Corte, Pintarelli era dolorante e non riusciva più a tenere il passo del proprio socio.

I ragazzi del Team Crazy hanno quindi messo la freccia e si sono guadagnati un importantissimo argento alle spalle dei due galacticos della corsa in montagna. La medaglia di bronzo è andata invece a Golinelli – Pintarelli. Al femminile, le atlete del Valetudo hanno si vinto, ma non battuto il primato cronometrico della gara. Il binomio orobico composto da Emanuela Brizio e Rossana Moré ha infatti chiuso in 2h31’55”. Grande festa per le ragazze di casa, Serena Piganzoli – Michela Acquistapace – giunte seconde, mentre sul gradino più basso sono salite Simonetta Rossi – Laura Silvestrini.

Aggiungi un commento