Categoria: 

TROFEO VIDINI... GOLINELLI E' ANCORA DA RECORD!!

Maurizio Torri
7/9/2009

L'Azzurro di skyrunning griffa per l'ennesima volta una delle vertical più attese nel lecchese. Al femminile successo per la valtellinese Alessandra Valgoi. Eccovi tutti i particolari nel pezzo di Dario Fracassi

Una giornata limpidissima ha accompagnato lo svolgimento della decima edizione del trofeo Marco Vidini, la cronoscalata nata per ricordare la figura del giovane alpinista strappato prematuramente alla vita nel 1998 a seguito di una incurabile malattia.

Ottima la partecipazione con 137 maschi e 11 donne a sfidarsi sul percorso che dalla chiesetta dei Resinelli portava sulla sommità della Grignetta dopo 3,5 km e 910 mt di dislivello di un impegnativo tracciato, soprattutto nella seconda parte contraddistinta da un insidioso ghiaione ed un rush finale con la presenza di catene per l’irta parete rocciosa.

Prime a partire le donne con l’agevole vittoria della semoghina Alessandra Valoi che con un crono di 43’44’’ lascia a quasi tre minuti le dirette avversarie. “ E’ un periodo positivo per me” – queste le prime parole di Alessandra- “ una infiammazione cronica ad un ginocchio mi limita negli allenamenti di corsa, cerco di compensare facendo lunghe uscite in bici che hanno comunque dato ottimi frutti.

Chiuderò la stagione con le Marmitte e con il Vanoni anche se in questo momento, sia fisicamente che mentalmente, sento di essere più preparata per le gare only up.”

A seguirla in classifica con 47’28’’ giunge l’aquila della Valetudo Giulia Arrigoni che beffa per un solo secondo l’intramontabile Giovanna Cavalli in 47’29’’. Quarta la portacolori dell’OSA Valmadrera, Silvia Rocca in 48’08’’ , chiude al quinto posto la lecchese del Talamona Cristina Bonacina in 53’03’’ incappata in una giornata negativa, ma pronta a riscattarsi in previsione della prossima scalata sui gradini del 6 ottobre alla Torre Cosselera di Barcellona .

In campo maschile, occhi puntati sulla sfida tra Nicola Golinelli e Daniel Antonioli , seriamente intenzionato a riprendersi lo scettro che l’anno precedente gli fu portato via proprio da Golinelli, con tanto di record.

Ottimo il riscontro cronometro del soldatino, campionissimo di winter Triathlon che con 33’40 miglior se stesso ma si deve accontentare della seconda piazza di giornata perché Golinelli della GER Rancio fa segnare uno stratosferico 32’45 che polverizza il suo 33’09’’ del 2008.

“ Golinelli è andato veramente forte, io mi sono migliorato ma non è stato sufficiente “ – questo il commento di Antonioli nel dopo gara “ Dopo il secondo posto ai campionati italiani 2009 di duathlon , è arrivata la convocazione per i mondiali di fine settembre in America dove spero di ben figurare e poi tornerò a pensare alla stagione invernale”.

Terzo posto in 35’14 per un sorprendente Carlo Ratti dei Falchi Lecco che commenta così la sua prova: “ Non mi aspettavo un così buon risultato tecnico, ero venuto ai Resinelli per godermi la splendida giornata e la vista impagabile della Grignetta facendo un buon allenamento ed invece ne è uscita una prestazione per me eccezionale. Questo risultato mi carica in prospettiva della sky race della Rosetta di domenica prossima dove correrò in coppia con l’amico Enrico Ardesi.”

Quarto il valmadrerese Stefano Butti in 35’17’’ seguito dallo junior classe 1990 Filippo Curtoni della Valgerola che con 36’01 fa segnare la seconda miglior prestazione under 20 di tutti i tempi.

Sesto l’Ardennese Dario Sondini in 36’18 che sintetizza così la sua gara: “ Oggi dovevo essere al via della Aosta – Becca di Nona -Aosta ma un piccolo infortunio al piede non ancora ben guarito mi ha convinto ad essere al via al Trofeo Vidini che ho già corso molte volte.

Sono soddisfatto del mio tempo anche perché ultimamente mi sono orientato più verso le distanze lunghe ed ho perso un poco di smalto nella salita pura. Ora in coppia con Colombo Paolo cercheremo di vendere cara la pelle alla Rosetta:”
A seguire in classifica al settimo e ottavo posti i due Bikers Davide Panzeri del Valmadrera e Davide Trincavelli dei Falchi lecco.

Aggiungi un commento