Categoria: 

DIVINNOSIOLA ECORANNING 2019 - VALLE DEI LAGHI (TN)

Sottotitolo: 
Alex Cavallar e Giulia Marchesoni vincono un'edizione da record...

14/4/2019
Tags: 
diviniosiola ecorunning 2019
valle dei laghi
trento
trail running

Il runner dell'Atletica Valli di Non e Sole, classe 1991, e la portacolori dell'Atletica Clarina, classe 1992, entrano così per la prima volta dell'albo d'oro di questa competizione lanciata nel 2016, succedendo a Francesco Trenti e Sabrina Malacarne. I due si sono imposti su un lotto di avversari qualificato, nell'anno in cui la competizione ha stabilito il nuovo record di iscritti, 450. Un numero che descrive bene il credito guadagnato da questo brand in pochissimi anni, così come lo certificano le presenze straniere e i tanti concorrenti provenienti da fuori regione.
La manifestazione riserva sempre anche tre podii per le staffette, ovvero le coppie maschili, femminili e miste, che decidono di dividersi a metà la fatica, passandosi il testimone al 10° chilometro. A imporsi sono stati rispettivamente Deriu e Daves, Agostini e Betti Tonini, Tabarelli De Fatis e Menestrina.

 

 

 

Cavallar ha così vinto con il tempo di 1 ora 29' 46", regolando Emanuele Franceschini (U.S. Quercia) di appena due secondi e Robert Sussbauer di 40. Distanze ravvicinatissime, che rendono bene l'idea di quanto sia risultata avvincente la gara. A completare la top ten sono poi giunti Gil Pintarelli (G.S. Valsugana) quarto a 2'54” e primo fra i Master A, Luca Miori (G.S. Fraveggio) quinto a 3'59", Oscar Debiasi (S.S. Stivo) sesto a 8'08" e primo fra i Master B, Alessandro Graziadei (G.S. Fraveggio) settimo a 10'01", Maximilian Franceschini (U.S. Quercia), fratello minore di Emanuele, ottavo a 10'32", Guido Accurti (G.S. Fraveggio) nono a 11'35" e Tarcisio Linardi (Run Card) decimo a 12'34" e primo fra i Master C.

 

In campo femminile la vittoria è andata a Giulia Marchesoni dell'Atletica Clarina con il tempo di 1 ora, 52' e 20", la quale ha avuto ragione di Elena Sassudelli (Atletica Trento) grazie ad una accelerazione sulla salita finale, che le ha permesso di distanziare l'avversaria, giunta al traguardo con 3'39" di ritardo. Il podio è stato completato dall'altoatesina Annemarie Schöpf del Rennerclub Vinschgau, staccata di 7 minuti e giunta la traguardo insieme alla compagna di squadra Katja Angerer, mentre al quinto posto, a 9 minuti dalla vincitrice, troviamo Tiziana Rossi (Running Asd).

Aggiungi un commento