.

Categoria: 

PUBLINO TRAIL 2019 - CAIOLO (SO)

Sottotitolo: 
Nell'albo d'oro la griffe di Michele Boscacci....

18/8/2019
Tags: 
publino trail
orobie circuit valtellina
caiolo
publino

Selvaggia e con quel fascino solitario che hanno le nostre amate montagne; la 4ª edizione  ha pienamente confermato le aspettative degli organizzatori....

La manifestazione, fortemente voluta dal Rotary Club di Sondrio, capofila dell’intero Circuito, vede il supporto operativo della Polisportiva Albosaggia e dell’AS Caiolo. 

Tre differenti tipologie di "gara" sul medesimo percorso di 9 km e 700 m di dislivello: alle 8

ha preso il via la camminata per famiglie e la junior trail per i giovani atleti nati

successivamente al 2004, mentre alle 10.30 è partita la corsa dei senior.

Veniamo ai risultati: vince con lo strepitoso tempo di 47’48” il campione di scialpinismo di

casa; Michele Boscacci, che precede il giovane talento della Polisportiva Albosaggia

si svolge, ma anche quella con più fascino. La selvaggia valle del Livrio, il lontano rifugio

Amerino Caprari, il misterioso canale di Gronda e il fascinoso lago del Publino come

sempre hanno attratto atleti ed appassionati.

La manifestazione, fortemente voluta dal Rotary Club di Sondrio, capofila dell’intero

Circuito, vede il supporto operativo della Polisportiva Albosaggia e dell’AS Caiolo.

Luca Vanotti (classe 2003) 49’33” e Francesco Leoni, vincitore della scorsa edizione

(Polisportiva Albosaggia) 51’43” nonché vincitore dell’Orobie Circuit Valtellina (3 vittorie ed

appunto un 3° posto).

Tra le donne grandissima performance di Gaia Bertolini (Polisportiva Albosaggia)

vincitrice dell’Orobie Circuit Valtellina che con il tempo di 1h01’46”, precede la Raffaella

Rossi (Rupe Magna) 1h04’55” e Debora Giugni (Polisportiva Albosaggia) 1h09’3”.

Nella junior trail – che come rammentiamo si sviluppa sul medesimo percorso della gara

dei grandi - giungono a pari merito i 3 young skialper della Polisportiva Albosaggia;

Giulia ed Andrea Pelizzatti ed Edoardo Corradini.

Aggiungi un commento