.Scarpa

Categoria: 

VDG 2020

Sottotitolo: 
Tre gare, numeri volutamente contenuti, alcune firme importanti…

14/9/2020
Tags: 
Via delle Giulie
sella nevea
udine

Sui sentieri del Parco Naturale delle Prealpi Giulie la sapiente organizzazione coordinata da Michele Guerra ha proposto un format di 3 gare: l’Ultra Trail da 120km (8.200mt), la Traversata da 65km (4.450mt) e la Marathon da 40km (3.350mt).

Nel rispetto delle normative anti Covid, il C.O ha volutamente limitato il numero dei partecipanti; ciò ha limitato i numeri, ma non lo spettacolo. Non sono mancati bagarre e ritmo determinati anche dalla partenza a cronometro sulla base del ranking I-Tra che non ha concesso calcoli e attendismo.

Il percorso, disegnato realizzando un bellissimo connubio tra la storia della Grande Guerra, la specificità geomorfologica dell’ambiente carsico e l’accurata rete di percorsi tra le belle malghe in quota, ha concesso viste di rara bellezza agli atleti: dall’imponente Jof di Fuart , al famoso sentiero del Pellegrino per raggiungere il suggestivo villaggio posto sul monte Lussari, al sentiero naturalistico colorato dalle sfumature del lago di Predil, sino al tecnico Sentiero dei Tedeschi (ultima panoramica e ripida salita all’high point del Passo degli Scalini, 2022mt in piena vista sulle roccaforti del Monte Canin).

 

 

 

 

NELLA LUNGA VINCONO LUCA MANFREDI NEGRI & ULRIKE STRIEDNIG:

Partenza da Sella Nevea alle ore 17.00 di venerdì per la gara Long Distance 120km -8200 m D+  Luca Manfredi (Monza Marathon Team) ha impostato subito il suo passo e ha concesso poco spazio alle velleità degli inseguitori. Alle sue spalle invece si è scatenata una vera e propria bagarre. Nel corso della notte, la fatica ha iniziato a farsi sentire determinando alcuni ritiri (tra cui il valdostano Gianluca Caimi) ed un inevitabile calo del ritmo. Luca Manfredi ha vinto in solitaria in 16h30’06”. Alle sue spalle l’esperto Fabrizio Puntel regolava le velleità di Zdenek Hurska. Al femminile l’austriaca Ulrike Striednig 19h42’37” precedeva ampiamente Anna De Biase e Giulia Magnesa.

 

 

 

 

NELLA MEDIUM LUCA CARRARA & VALENTINA PIPPO

Sulla gara Medium da 65km (4450 m d+) con partenza da Ugovizza alle ore 9.00, gara in solitaria per Luca Carrara (Team Salomon) che, nonostante una giornata particolarmente calda, è riuscito a segnare un buon crono di 7h30’15”. Incerti fino all’ultimo, invece, gli altri due gradini del podio con Gabriele Gallo che guadagnava il gap decisivo solo sull’ultima discesa, precedendo un coriaceo Marco Bethaz. Al femminile, successo per Valentina Pippo su Francesca Scribani & Katja Lederer.

 

 

 

 

SULLA SHORT STEFANO BAGGIO & DANIELA VALGIMIGLI

Sulla gara Short scattata alle ore 11.00 da Camporosso (3350 md+) erano 65 gli atleti al via. A imporsi è stato  Stefano Baggio (5h10’56”) che nell’ordine ha tenuto dietro Alessio Bordignon e Massimo Calligaris. Al femminile successo di Daniela Valgimigli (5h50’17”) su Elisabetta Negra e Linda Menardi.

 

(Foto Giuseppe Vligio)

 

 

Aggiungi un commento